Arte & Storia

  • Il santuario del Volto Santo di Manoppello, dopo quasi cinque secoli è ancora luogo di culto per centinaia di migliaia di fedeli. La leggenda racconta che un Angelo in veste di pellegrino, consegnò neI 1506, un piccolo involto al dottor Giacomo Antonio Leonello con la viva raccomandazione...

  • La produzione orafa abruzzese di tipo tradizionale è caratterizzata, nei secoli, sia dalla realizzazione di manufatti in filigrana che dalle tecniche della fusione, dello sbalzo e del cesello. Comunque, più che nelle tecniche, si differenzia nei modelli, spesso ispirati al mondo della natura con riferimenti...

  • La convivenza tra uomo e montagna ha fatto si che in Abruzzo, soprattutto alle falde della “Montagna madre” di tutti gli abruzzesi, la Majella, si sviluppasse, fin dai primordi, l’attività dell’estrazione e successivamente della lavorazione della pietra: la duttile pietra bianca e la più resistente...

  • Merletti e ricami, arazzi e tappeti. L’arte del tessuto in Abruzzo passa anticamente per le mani operose ed abili delle donne.  Da Scanno a Pescocostanzo, per passare a Taranta Peligna, Castel di Sangro, Fara San Martino, Lanciano, Bucchianico, Sulmona, Castel del Monte, Pietracamela, Nereto, Penne, e farsi apprezzare anche fuori dei confini regionali.  E’ il caso delle famose...

  • L’artigianato della ceramica è un’attività tradizionale propria di molti paesi d’Abruzzo, dal Gran Sasso alla Majella. Ma un posto di riguardo è da sempre riconosciuto a Castelli, il piccolo borgo immerso nel verde ai piedi del Monte Camicia, sul versante settentrionale del Parco Nazionale del Gran...

  • Parlare di artigianato artistico dei metalli in Abruzzo è l’occasione per mettere in luce il lavoro dei ramai e dei fabbri. La lavorazione del rame e del ferro rappresenta la voce portante di questo tipo di artigianato tipico regionale. Basta fare un giro turistico per...

  • La chiesa di Santa Maria d’Arabona (XLII sec.), nel territorio di Manoppello, in provincia di Pescara, si distingue per la sua particolare struttura cistercense ispirata a caratteri di estrema semplicità e rigore formale. In contrapposizione ai Cluniacensi, che nel tempo avevano sviluppato un stile sfarzoso, enfatico e ricco...

  • Tra i mandorleti della piana di Navelli, la strada sfila lasciandosi a lato, isolata, la chiesa tratturale di Santa Maria dei Cintorelli, della metà del ‘500; la diramazione per Caporciano e Bominaco porta in pochi minuti verso la cinta di mura e il torrione circolare posto ad uno dei...

  • L’antichissima abbazia di San Clemente a Casauria sorge nei pressi del fiume Pescara, nel territorio del comune di Castiglione a Casauria, non lontano dall’abitato di Torre de’ Passeri.  L’abbazia risale all’anno 871 e fu costruita per volere di Ludovico II Imperatore sulle rovine di un antico tempio di Ercole;...

  • San Liberatore, uno dei monumenti più rappresentativi dell’arte abruzzese, sorge poco distante dal centro abitato di Serramonacesca, in provincia di Pescara, un paese posto alle pendici di alte cime boscose, dalle quali sgorgano le sorgenti del fiume Alento.  Prima dell’attuale costruzione, restaurata alla fine degli anni...

  • L’arte romanica ebbe larga diffusione in Abruzzo per merito dei monaci benedettini venuti direttamente da Montecassino. Numerose costruzioni furono realizzate in luoghi a volte impraticabili, però strategica-mente sicuri, adatti a difendersi da eventuali aggressioni e naturalmente idonei alla vita monastica improntata sull’ora et labora.  Furono...

  • San Gabriele dell’Addolorata (Francesco Possenti) è uno dei Santi più popolari del mondo.  Il suo Santuario situato ai piedi del Gran Sasso, è visitato ogni anno da due milioni di pellegrini. Francesco nato ad Assisi nel 1838, rimase orfano di madre e si trasferì con...

  • Il santuario del Volto Santo di Manoppello, dopo quasi cinque secoli è ancora luogo di culto per centinaia di migliaia di fedeli.  La leggenda racconta che un Angelo in veste di pellegrino, consegnò neI 1506, un piccolo involto al dottor Giacomo Antonio Leonello con la viva...

  • Sotto una roccia, con una fonte miracolosa, sorge il Santuario del Beato Nunzio Sulprizio. Egli nacque a Pescosansonesco ai primi dell’800 da una modesta famiglia.  Rimasto orfano visse la sua infanzia presso la nonna materna che, benché analfabeta, Io educò alla preghiera e alle buone...

  • La città di Lanciano, da oltre dodici secoli, conserva il primo Miracolo Eucaristico riconosciuto dalla Chiesa Cattolica.  Lo straordinario prodigio avvenne nel VII secolo dc. nella chiesa di San Legonziano per il dubbio di un monaco  basiliano sulla presenza reale di Gesù Cristo nel Sacramento....

  • I luoghi di culto ed i riti pagani La straordinaria continuità dei luoghi di culto e di alcuni rituali pagani ha motivazioni più complesse rispetto alla continuità degli oggetti. L’attaccamento dei popoli italici ad una religione semplice ed essenziale, fatta di dei concreti, trasfigurazioni di...