Folli di Maria, Casalbordino

Folli di Maria, Casalbordino

Il fervore religioso legato al culto del Santuario della Madonna dei Miracoli presso Casalbordino, colpì anche il genio di D’Annunzio che ne descrisse il fanatismo e la religiosità, non sempre autentica, nel romanzo “Il trionfo della morte’. 

Il Santuario trae la sua origine dall’apparizione della Beata Vergine Maria, a un fedele di un paese Iimitrofo avvenuta l’11 giugno 1576. La mattina di quel giorno il fedele si era recato presso il suo podere per accertare i danni procurati da una tempesta che si era abbattuta su tutto il territorio di Casalbordino il giorno precedente.

Giunto sul luogo dove oggi sorge il Santuario, udì suonare in paese la campana che annunziava la consacrazione della Santa Messa, come era usanza nelle nostre chiese fino a qualche decennio fa. Il fedele s’inginocchiò con animo penitente adorando il Signore presente nell’Eucarestia.

Contemporaneamente apparve la Vergine e una luce viva avvolse tutto il bosco bagnato dalla pioggia. La Vergine parlò all’uomo indicando nel peccato degli uomini la causa della violenta grandinata del giorno precedente e gli affidò il messaggio da riferire al parroco di Pollutri affinchè predicasse la santificazione dei giorni festivi, dimenticata dai parrocchiani impegnati nel lavoro dei campi. Inoltre Io rassicurò che il suo campo non aveva subito alcun danno. 

In quello stesso anno venne realizzata una cappella sul luogo dell’apparizione. Oggi la cappella si presenta come un grande e accogliente tempio di culto costruito dai monaci benedettini nel XX secolo. I festeggiamenti della Madonna dei Miracoli si celebrano dal 9 aI I 5 giugno con cortei di penitenti e canti religiosi.

Come raggiungere il Santuario: A14 uscita casello Vasto Nord-Casalbordino, imboccando la statale che porta al paese. Per giungere al Santuario seguire la segnaletica.

 

No Comments

Post A Comment